fbpx
Viale dei Tigli, 13 - 80013 - Casalnuovo di Napoli

15 Giugno: Il tachigrafo diventa “intelligente”

Manca poco!!!

SIPLI FLEET (come anticipato nel precedente articolo) è pronta al “lancio” del tachigrafo intelligente, che avverrà il 15 Giugno 2019, con la soluzione TACHO Fleet

Con il regolamento 2018/502 tutti i veicoli di nuova immatricolazione che trasportano merci con massa superiore alle 3,5 tonnellate dovranno essere dotati di Tachigrafo 4.0, dotati quindi di una connessione GNSS (sistema globale di navigazione satellitare), di una comunicazione remota ed un’interfaccia (facoltativa) con i sistemi di trasporto intelligenti.

Entrando nel dettaglio, il Tachigrafo 4.0 potrà implementare diverse nuove funzionalità interfacciandosi con soluzioni di Fleet Management.

Sarà, pertanto, in grado di ricevere dati relativi a: consumo di carburante, stile di guida dei conducenti, pesatura a bordo e tanto altro.

Avrà, altresì, la possibilità di registrare la posizione del veicolo durante lo svolgimento delle attività giornaliere. Tale posizione verrà registrata all’inizio ed alla fine del lavoro e per qualsiasi movimento effettuato dal veicolo in un arco temporale di 3 ore (multipli di tre ore complessive di guida) come sancito dal regolamento 2018/502.

Si potrà comunicare da remoto scambiando informazioni importanti con i sistemi di gestione della flotta ed i Fleet Manager.

Inoltre, tale innovazione, consentirà agli organi di Polizia preposti, di poter consultare le informazioni relative al Tachigrafo, anche con mezzo in movimento, senza dover necessariamente sottoporre il veicolo a fermo e quindi ad inutili perdite di tempo in assenza di infrazioni.

Niente paura!
La privacy del conducente resta tutelata!

Il personale di Polizia addetto al controllo, non potrà emettere sanzioni a carico del conducente se non dopo averlo opportunamente fermato per accertare la violazione riscontrata. 

Pertanto, in assenza di infrazioni, eviterete inutili perdite di tempo!

Per i veicoli immatricolati prima del 14 Giugno , non vi è obbligo di utilizzo del Tachigrafo 4.0, a patto che i trasporti siano nazionali e che lo Stato membro a cui appartiene la prima immatricolazione non adoperi normative diverse. 

In caso contrario dovranno dotarsi di Tachigrafo 4.0 “intelligente” entro i prossimi 15 anni.

E se hai acquistato da poco dei nuovi tachigrafi? Hai buttato dei soldi? 

Assolutamente NO!
L’idea è di aggiungere ad alcuni modelli di Tachigrafo precedenti al 4.0, un sistema GNSS ed un’antenna DSRC pagando esclusivamente le spese di adeguamento, ma sull’argomento non ci sono ancora certezze.

La carta conducente e quella di controllo, a meno che non siano scadute o necessitano di sostituzioni per altri motivi, non subiranno variazioni.

Quelle che saranno variate sono solo la carta officina, in quanto dovrà essere sostituita con nuova carta necessarie per la calibratura dei Tachigrafi intelligenti o di quelli già circolanti (in caso di adeguamento).

Riguardo l’omologazione di nuove carte il Ministero dello Sviluppo Economico sta premendo affinché possano essere reperibili in altri Stati membri, già pronti all’emissione, intanto che siano disponibili anche in Italia.

Se ti è piaciuto ed hai trovato utile l’articolo metti un like e condividilo sui social ?

Se vuoi saperne di più sulla soluzione “TACHO Fleet”, scrivici ed un nostro Fleet Coach ti fornirà tutte le informazioni necessarie. 

SIPLI FLEET – Your Fleet in a Click!

Post Correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci »